Crea sito

L'origine di tutto: il Solanum

Da dove vengono gli zombie? Come si sono creati?  Per rispondere a queste domande e a molte altre, basta leggere le seguenti informazioni sul Solanum, un virus chiamato cosi' dal suo primo scopritore Jan Vanderhaven.

SOLANUM, IL VIRUS

Il Solanum agisce spostandosi attraverso il flusso sanguigno dal punto d'ingresso fino al cervello. Con processi  non ancora del tutto chiari, il vrus usa e distrugge le cellule del lobo frontale per replicarsi. Durante questa fase il cuore si ferma, e il soggetto infetto risulta "morto". Il cevello tuttavia rimane in vita, ma in una sorta di letargo, mentre il virus ne muta le cellulegenerando un organo completamente nuovo. Il tratto piu; distintivo di questo nuovo organo e' l'indipendenza dall'ossigeno. Eliminando il bisogno di questa risorsa, il cervello non-morto puo' utilizzare il complesso meccanismo di sostegno del corpo umano. Una volta completata la mutazione, questo nuovo organo rianima il cadavere dando luogo a un nuovo essere, completamente diverso da quello precedente. Alcune funzione corporee rimangono costanti, altre operano in misura divera, altre ancora cessano del tutto. Il nuovo organismo e' uno Zombie.

Origine

Purtroppo la ricerca non ha ancora trovato in natura un campione di solanum. Acqua, aria e suolo di tutti gli ecosistemi, ne sono privi. Metre scriviamo questo sito, la ricerca continua.

Sintomatologia

La sequenza di seguito descrive il processo cui e' soggetto l'essere umano una volta contratto il virus.

Ora 1: dolore e alterazione cromatica della parte infetta. Coagulazione immediata della ferita.

Ora 5: febbre (37-39 C), brividi, leggere demenza, vomito, dolore acuto alle articolazioni

Ora 8: intorpidimento delle estremita' e della parte infetta, febbre alta (39-41 C) demenza aggravata, perdita di coordinazione muscolare

Ora 11: paralisi della parte inferiore del corpo, intorpidimento generale, rallentamento del ritmo cardiaco

Ora 16: Coma

Ora 20: arresto cardiaco. Attvita' celebrale assente

Ora 23: rianimazione

Trasmissione

Il solanum e' al 100 per cento trasmissibile e letale. Per fortuna della razza umana, il virus non si propaga ne' attravero l'aria, ne' attraverso l'acqua. Il contagio puo' avvenire solo tramite contatto diretto dei fluidi. Il morso di uno zombie, pur essendo il metodo di trsmissione piu' chiaramente identificabile, non e' affatto l'unico. Alcuni umani sono stati contagiati sfregando le loro ferite aperte con uelle di uno zombieo venendo schizzati dai resti di uno o piu' zombie in seguito a un'esplosione. L'ingestione di carne infetta, tuttavia, provoca il decesso anziche' il contagio.

Trasmissione interspecie

Il solanum e' letale per ogni creatura vivente. Tuttavia, la rianimazione a luogo unicamente negli esseri umani. Gli animali infetti muoiono prima che il virus posso replicarsi in tutto il corpo.

Terapia

Una volta infettato, un essere umano ha ben poche possibilita' di salvarsi. Essendo il solanum un virus e non un batterio, gli antibiotici non hanno effetto.  E' in corso una ricerca genetica i cui obiettvi variano da anticorpi umani piu' forti a strutture cellulari piu' resistenti fino alla creazione di un antidoto volto ad individuare e distruggere il solanum. Comunque fino a questo momento, il consiglio e' quelo di uccidere qualunque individuo che sia stato morso o infettato.