Crea sito

Cervello / Sistema Nervoso
Questo parte del corpo è stata studiata con grande interesse dai diversi ricercatori, e si è scoperto che il tessuto nervoso degli zombie sembra avere proprietà rigenerative che  non si trovano negli esseri umani.
Cervello: esso è cruciale per la loro sopravvivenza, e possono sopravvivere anche con un'enorme perdita di tessuto cerebrale. Si pensa che uno zombie può rimanere in vita anche se ha perso 3/4 della sua testa.
Sistema nervoso: gli zombie hanno mostrato la capacità di resistere a significativi traumi al  loro sistema nervoso centrale. In una famosa serie di esperimenti  si è scoperto che i non-morti, che avevano il loro midollo spinale reciso, riacquistavano la loro capacità di camminare entro 24 ore. Finora, i ricercatori non sono riusciti a capire il meccanismo di questo processo di riparazione.
Dopamina: l'odore di carne viva innesca una consistente fuoriuscita di questo tipo di adrenalina, come neurotrasmettitore nel cervello dello zombie
Organi di senso
"Segui il tuo naso" potrebbe essere un ottimo motto per uno zombie. Infatti i non-morti hanno un forte senso dell'odore che compensa la debolezza degli altri sensi.
Vista: a causa della degradazione delle loro cornee, gli  zombie soffrono di una grave miopia . Inoltre, sono daltonici.
Udito: gli zombi diventano sordi entro poche settimane dopo la trasformazione.
Odore: come detto prima il loro miglior organo di senso è l'odore. Se il vento è giusto, l'odore degli esseri umani può essere sentito da diversi kilometri di distanza.
Sistema circolatorio
Come può testimoniare chiunque abbia sparato, almeno una volta a uno zombie, puo dirvi che i non-morti non possono sanguinare fino a morire
Sangue: il sangue degli zombie è molto denso e nero, da cui il soprannome "zombie oil."
Cuore: come nei vampiri, il sangue degli zombie circola dai muscoli scheletrici, piuttosto che dal cuore.
Temperatura del corpo
La temperatura interna del corpo di uno zombie varia tra i 65 ei 75 gradi. Ciò è dovuto al calore rilasciato dai vari  parassiti che vivono nelle loro carne.
Tessuto muscolare / scheletrico e connettivo
In questo caso i cambiamenti fisici rispetto all'uomo sono sia positivi che negativi. Sì, gli zombie sono molto rigidi  e lenti, e non sanno minimamente cosa sia uno sprint. Ma sono anche molto potenti,  e con le loro possenti mascelle con un  morso possono spaccare anche il metallo.
Muscoli / tessuto connettivo: le fibre muscolari degli zombie tendono ad assumere la consistenza di una corda di nylon.
Sistema scheletrico: importanti modifiche si verificano alla mascella dello zombie. Un osso in più si forma nella mascella inferiore per formare un punto di aggancio per i più grandi muscoli della masticazione. Questi adattamenti consentono agli zombie di mordere attraveso il teschio e le  ossa, in modo tale da raggiungere il loro cibo preferito, il cervello e il midollo osseo.
Denti: i denti degli zombie non sono adattati alle potenti forze esercitate su di loro da parte della mandibola. Infatti dopo la trasformazioni, i non-morti tendono a perderli quasi immediatamente e  alla fine, è costretto a masticare con le  mandibole esposte.
Capelli: gli zombie, dopo la trasformazione, perdono molto velocemente i propri capelli.
Pelle: il decadimento della pelle sia poco dopo la trasformazione. Diventa in seguito coriaceo e poi marcisce.
Invecchiamento e speranza di vita: Un errore comune è pensare che gli zombie siano immortali. In effetti, la stragrande maggioranza dei zombie vivono  meno di un anno. E 'possibile determinare l'età di uno zombie in base al loro aspetto esteriore, in particolare, il loro livello di decomposizione, noto anche come il degrado necrotico.
Le fasi del degrado necrotico
Fase I: la pelle è coperta di piaghe aperte.
Fase II: le orecchie e il naso  marciscono. Perdita delle dita delle mani e dei piedi.
Fase III: grande esposizione del cranio e delle ossa e perdita di arti,denti e degli occhi.

+